spacer.png, 0 kB

Mailing List




EnglishItalian
Home
orari d'ufficio

Gli uffici del Teatro dei Venti sono aperti
dal lunedì al venerdì (nei giorni feriali)
dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00 

Per info e contatti

Teatro dei Venti
+39 059 7114312
+39 389 7993351
This e-mail address is being protected from spam bots, you need JavaScript enabled to view it

Info e prenotazioni Teatro dei Segni
(Noleggi sala teatrale e programmazione)

This e-mail address is being protected from spam bots, you need JavaScript enabled to view it
+39 334 8352087

 

2005/2015 *** decimo anno ***

Teatro dei Venti 10 anni

 
CARNEFICI - Laboratorio di Stefano Cenci 28-29 marzo Modena
Carnefici Laboratorio 
 
Sabato 28 marzo ore 10.00/15.00
Domenica 29 marzo ore 10.00/19.00 
 
@ Teatro dei Venti | via S. G. Bosco, 150  - MODENA 
 
L’attimo della creazione è da considerarsi come un incidente di percorso. Stai facendo una cosa insignificante e ti viene in mente un’idea geniale che hai tanto cercato, una illuminazione che potrebbe cambiare le sorti del mondo. Ti sdrai nel letto e ti risuona in testa una bellissima originale melodia. Ti scotti col fornello e ti esce una parola nuova, mai detta, mai immaginata.
 
L’ansia di stare in scena, il farmaco della recitazione, il portale magico del gioco scenico ci svelano aspetti di noi che non conosciamo, che trascuriamo, che spesso nascondiamo tenacemente. È proprio attraverso la nudità (dell’anima) che l’artista può nuotare finalmente in quel limbo del non-giudizio, della non-aspettativa, della non-protezione che lo rende assolutamente libero e potente.
E poi scoprire la crudeltà come fascinazione, fuoco che alimenta la necessità di agire in scena. La crudeltà verso il sé, verso l’altro, verso il pubblico. La crudeltà fine a se stessa, grottesca, ridicola, pericolosa, sensuale, infantile. La crudeltà come irriverente provocazione, azione psicologica e non psicologica. Con la leggerezza e l’euforia dei cartoni animati arrivare infine a giocare a farsi male per finta, ad ammazzarsi per finta, per finta godere di potere, forza e superiorità. E divertirsi a scoprire che dovunque c’è un terribile carnefice, lì c’è anche una terribile vittima.
 
Read more...
 
Senso Comune @ Chivasso (TO)

11 aprile ore 21.00
Teatro dei Passi Perduti, Chivasso (TO)
ORIZZONTI DI SCENA

Regia Stefano Tè
Drammaturgia Giulio Costa e Stefano Tè
Musiche Matteo Valenzi e Igino L. Caselgrandi
Con Igino L. Caselgrandi, Francesca Figini, Antonio Santangelo, Stefano Tè
Voce fuori campo Ernesto Mahieux
Una produzione Teatro dei Venti
con il sostegno della Regione Emilia Romagna (legge 13/99)

 

LE RECENSIONI

Gazzetta di Modena e Nostro Tempo

Krapp's Last Post  a Roma ARGOT OFF

Teatroteatro.it

Teatro.it

Andrea Porcheddu su Linkiesta

Voci dalla Soffitta

Concretamente Sassuolo

Read more...
 
InCertiCorpi @ Genova / Teatro Akropolis

18 aprile ore 21.00
Teatro Akropolis, Genova
Testimonianze ricerca azioni 2015

 
Un lavoro che nasce da una riflessione articolata sul corpo della donna attraverso il lavoro fisico dell'attrice Francesca Figini, nato dagli appunti e dalle suggestioni del testo “Pittura su legno” di Ingmar Bergman, un solo d'attrice che parla di femminile, femminilità e della corsa verso il limite, oltre il limite.

con Francesca Figini
drammaturgia Giulio Costa e Stefano Tè
musiche Alessandro Pivetti
regia Stefano Tè

Premio Presente e Futuro 2013
Premio del Pubblico Crash Test 2014
Premio della Giuria Crash Test 2014


Il tempo è indifferente. Tutto è destinato alla trasformazione, alla deformazione, all’invecchiamento. Prima della fine, ogni essere umano, volente o nolente, dovrà fare i conti con il passare del tempo. C’è chi lo accetta e chi
invece cerca di tenersi in vita ritoccando il regredire o il progredire, a seconda dei punti di vista. Qualsiasi espressione si decida di farsi stampare in faccia è concessa, ma la fine è d’obbligo. C’è trucco ma non inganno. Col passare del tempo tutto cambia colore e natura. In scena una donna, il suo tempo che
avanza, la sua lotta per fermarlo. La donna non ha un nome. Potrebbe essere una qualsiasi entità: una moglie, una madre, un amore, una mignotta. Nascere, amare, scopare, mangiare, defecare, morire. La drammaturgia si sviluppa attraverso la sovrapposizione di due linee temporali: da un lato il tortuoso e accidentato susseguirsi quotidiano di conquiste e di sconfitte, dall’altro il rettilineo e inesorabile declino verso la vecchiaia, cui si oppone con tutte le

Read more...
 
Corso di Teatro per bambini dai 3 ai 5 anni

CORSO DI AVVICINAMENTO AL TEATRO
Primo incontro di prova mercoledì 4 febbraio.

Il corso si terrà di mercoledì dalle 16.00 alle 17.00 negli spazi del Teatro dei Venti a Modena.

> qui l'evento facebook per invitare amici interessati.

Venite a provare il gioco del teatro!

corso teatro bambini

Il teatro è un grande gioco attraverso il quale i bambini stimolano i vari aspetti che vanno a costruire la loro personalità.
Giocando a fare teatro attivano potenzialità comunicative, cognitive, emotive e di socializzazione e sviluppano capacità particolari come l'immaginazione, l'imitazione, l'immedesimazione, l'osservazione, la competenza emotiva e quella relazionale.
Il percorso si struttura attraverso una progressione di attività ludiche che, a partire dal racconto di fiabe scelte, mettono in gioco emozioni, creatività e fantasia dei piccoli partecipanti.
L'obiettivo è quello di far si che il gioco teatrale divenga uno strumento a disposizione del bambino per immedesimarsi dei meccanismi sociali, relazionali e affettivi del mondo che lo circonda, una sorta di allenamento alla vita.

OBIETTIVI PRIORITARI
- Conoscenza e fiducia reciproca
- Percezione, coordinazione ed equilibrio del corpo nello spazio
- Liberazione e controllo delle energie in eccesso
- Rilassamento, concentrazione
- Sviluppo dell'immaginazione e della creatività
- Sviluppo delle capacità espressivo-comunicative
- Sviluppo delle capacità relazionali e di socializzazione
- Rafforzare l'autostima e favorire il processo di costruzione dell'identità.

ATTIVITÀ
- Giochi di conoscenza reciproca
- Giochi di sfogo, concentrazione, immedesimazione
- Lavoro sul rapporto corpo-spazio
- Ascolto di fiabe narrate
- Lavoro espressivo sui sentimenti e le emozioni
- Lavoro di espressività di corpo e voce a partire dalla musica e dal ritmo

Read more...
 
<< Start < Prev 1 2 Next > End >>

Results 1 - 9 of 10
spacer.png, 0 kB