Teatro dei Venti - MODENA

Follow Us on

Aperte le prenotazioni per lo spettacolo Odissea

Aperte le prenotazioni per lo spettacolo Odissea

Sono aperte le prenotazioni per “Odissea”, spettacolo prodotto dal Teatro dei Venti in coproduzione con ERT / Teatro Nazionale, che andrà in scena dal 3 al 7 maggio all’interno della Casa di Reclusione di Castelfranco Emilia, nell’ambito di Trasparenze Festival X edizione.

Per assistere allo spettacolo è richiesto l’invio dei propri dati anagrafici [nome e cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza e numero di telefono] e copia della carta d’identità entro l’08/04/2022, scrivendo all’indirizzo email biglietteria@trasparenzefestival.it. Ai giornalisti è richiesto il numero di tesserino dell’Ordine.

È possibile prenotarsi per le seguenti date:

Martedì 3 maggio alle ore 16.00
Mercoledì 4 maggio alle ore 16.00
Giovedì 5 maggio alle ore 16.00
Venerdì 6 maggio alle ore 16.00
Sabato 7 maggio 2022 alle ore 11.00

Inoltre lo spettacolo andrà in scena in repliche riservate ai detenuti e agli istituti Superiori del territorio: mercoledì 4 maggio, giovedì 5 maggio, venerdì 6 maggio alle ore 11.00.

Nelle giornate di spettacolo il ritrovo è previsto presso la casa di reclusione di Castelfranco Emilia, in via Forte Urbano, 1 Castelfranco Emilia (MO), il resto delle informazioni verrà comunicato direttamente agli spettatori appena ricevuta l’autorizzazione all’ingresso. Allo spettacolo saranno ammessi solo gli spettatori autorizzati.

Importante: Le disposizioni per l’ingresso in carcere, relative al protocollo anti-contagio da Covid-19, prevedono l’obbligo del Green Pass rafforzato.

Costo biglietto: 12 € intero; 7 € Abitanti Utopici e under 25 (da acquistare dopo l’arrivo dell’autorizzazione all’ingresso).

SULLO SPETTACOLO

Drammaturgia Vittorio Continelli, Massimo Don e Stefano Tè. Regia Stefano Tè (Premio Ubu 2019 per l’allestimento scenico di Moby Dick). Con Alessandra Amerio, Vittorio Continelli e gli attori del Carcere di Castelfranco Emilia. Costumi Beatrice Pizzardo e Teatro dei Venti. Allestimento Teatro dei Venti. Assistente alla regia Massimo Don.

Uno spettacolo prodotto da Teatro dei Venti, in coproduzione con ERT / Teatro Nazionale, con il sostegno della Regione Emilia Romagna, con il sostegno della Fondazione di Modena nell’ambito del progetto “Abitare Utopie II edizione”, con il contributo di BPER Banca, in collaborazione con il Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna.

Un flusso poetico durante il quale gli spettatori attraversano gli spazi e le stanze del carcere, un tempo sospeso nel quale ognuno diventa parte di un equipaggio, un viaggio in cui ogni soglia varcata si apre su un teatro.
Odissea è un viaggio, è il risultato finale del lavoro svolto all’interno delle strutture carcerarie di Modena e Castelfranco Emilia e in sala prove tra riunioni e discussioni a distanza, prove da remoto e riprese video in teatro. Un viaggio diventato sfida che prende forma dopo oltre tre anni di ricerca, prove e confronto.
Le avventure dell’eroe greco che torna a Itaca vengono descritte attraverso i corpi e le parole di interpreti molto diversi per formazione e pratica. I fili conduttori restano l’opera di Omero e il racconto dell’umanità di fronte a ogni contrarietà.

IL FESTIVAL

Lo spettacolo sarà presentato nell’ambito di Trasparenze Festival X edizione, un progetto di Teatro dei Venti e ATER Fondazione, con il contributo del Comune di Modena e della Fondazione di Modena.
Il Festival si terrà nei mesi di maggio e di luglio a Modena, Castelfranco Emilia e Gombola (Appennino Modenese).
Dal 3 al 7 maggio a Modena e Castelfranco Emilia sarà proposto un focus sui progetti in Carcere, con lo spettacolo “Odissea”, e nell’ambito della Salute Mentale, con lo spettacolo del Gruppo l’Albatro, nuova produzione, titolo da definirsi. Nelle stesse giornate la compagnia Teatro Necessario (circo/teatro) abiterà creativamente il quartiere San Giovanni Bosco di Modena con spettacoli diffusi negli spazi urbani.
Dall’8 al 13 maggio, a Gombola, si terrà il Seminario di creazione con artisti provenienti da tutta Italia e con i cittadini dell’Appennino, nell’ambito del progetto europeo Face To Faith, per la realizzazione della performance “La misura umana | Cantiere I – Suonare una città”, che andrà in scena il 14 maggio. Dopo il debutto italiano, il progetto di performance sarà presentato la settimana seguente a Colonia (Germania), all’interno del Sommerblut Festival, al termine di una settimana di Seminario con artisti e cittadini del territorio. Regia di Stefano Tè, drammaturgia di Vittorio Continelli, Azzurra D’Agostino e Stefano Tè.
Dal 28 al 30 luglio Trasparenze approderà a Gombola, presso il centro culturale del Teatro dei Venti in Appennino.

Programma in aggiornamento su www.trasparenzefestival.it

Posted by Teatro dei Venti / Posted on 15 Mar
  • Post Comments 0