Teatro dei Venti - MODENA

Follow Us on

“Com’è profondo il Mare” – Saggi Corsi di Teatro

“Com’è profondo il Mare” – Saggi Corsi di Teatro

Vi aspettiamo a partire dal 28 maggio al Teatro dei Segni per i saggi dei corsi del Centro di Formazione Teatrale. Quest’anno i nostri corsisti hanno lavorato a dimostrazioni di lavoro e spettacoli basati sul tema del Mare, su racconti di viaggio, sull’esplorazione e l’avventura. Un vero e proprio incontro con l’immaginario legato al Mare e alla sua traversata, diverse declinazioni per rinnovare una vasta mitologia che accompagna da sempre l’umanità.
Anteprima il 21 maggio nel corso di “Nessun Dorma”, la Notte Bianca di Modena con la performance del Corso Adulti Avanzato tenuto da Stefano Tè (ore 21.00, 22.00 e 23.00 in Via Farini). “Otto tocchi”, 10 marinai in cerca di un imbarco, 10 uomini in cerca di avventura e riscatto. La ciurma è un gioco di opposizioni continue in equilibrio sempre più precario. La “balena” è un miraggio, un desiderio invisibile, tanto inafferrabile da diventare ossessione, delirio e follia (a cura di SPFANTASY).

a partire dal 28 maggio al teatro dei segni

Bambini Castelnuovo
sabato 28 maggio ore 18.30
“Moby Dick – visto da quaggiù”

L’avvincente romanzo di Melville, la storia raccontata, il mondo affascinante e allo stesso tempo così terrificante da lui descritto sono stati il pretesto per avventurarci alla scoperta di corpi, voci, suoni, azioni sceniche e canti che hanno poi composto la messa in scena.
Partiti dalla lettura del testo, i bambini hanno immaginato prima, e dato corpo e voce poi, al loro marinaio imbarcato sul Pequod per compiere la straordinaria impresa.
Una domanda, forse, resta aperta: ma in fondo, per noi, chi è Moby Dick?

Docente: Francesca Figini


Bambini 3-5 anni
mercoledì 1 giugno alle ore 18.30
I bambini del corso di avvicinamento al teatro faranno una lezione aperta riservata ai genitori e ai parenti, un piccolo viaggio in mare anche per loro!

Docente: Francesca Figini


Bambini 6-10 anni Modena
giovedi 2 giugno 15.30
“Storie di mare”

Il tema del mare, sopra e sotto, è il file rouge che ha ispirato il lavoro che il gruppo dei bambini del primo anno di teatro presenteranno a conclusione del percorso e che ha permesso loro di sperimentare con voce e corpo l’immedesimazione in personaggi, ambientazioni, situazioni.
Grazie allo spunto dato da alcuni racconti, i piccoli attori hanno potuto indagare la vita sotto al mare e dare corpo a delle sfortunate stelle marine, a degli sfrontati mercanti di porto e a dei buffi e rumorosi marinai di una nave.

Docente: Francesca Figini

Ginestra – gruppo adolescenti avanzato
martedì 31 maggio ore 18.30
“Il Viaggio, la nave, il sogno”

Quest’anno abbiamo…scavato, scalato, navigato, litigato, nuotato e qualche volta volato, per cercare di mettere alla luce una creatura a noi non conosciuta, inattesa. Usando testi e suggestioni tratte da diversi autori che hanno esplorato questi temi, De Luca, Shakespeare, Matvejevic, abbiamo provato a mettere in scena un viaggio, una nave, un sogno.

Docente: Antonio Santangelo


Ragazzi/adolescenti corso base
sabato 4 giugno alle ore 19.00 
“Io ho il mare”

Partendo da brevi frasi e giochi d’improvvisazione abbiamo investigato il tema dell’avventura  e del mare.
I ragazzi hanno raccontato e si sono raccontati, e proprio da questo percorso nasce la rappresentazione finale. Lo spettacolo è un viaggio nel quale i ragazzi raccontano la propria idea d’avventura utilizzando i testi che loro stessi hanno scritto durante gli incontri settimanali del corso. Passando da un quadro all’altro si attraversano le varie sensibilità e le sfumature degli attori,  un viaggio collettivo vissuto da protagonisti.

Docente: Oksana Casolari


Ginestrina – gruppo ragazzi avanzato
martedì 7 giugno ore 19.00
“La Tempesta”

Quest’anno con i ragazzi abbiamo provato a scalare la montagna di un testo teatrale shakespeariano, “La Tempesta”. Ci siamo concentrati sugli archetipi “attoriali” nascosti tra i personaggi dell’opera, accostandoli a ciascuno dei quattro elementi: così Ariel è diventato l’archetipo dell’aria, Calibano della Terra, Prospero del Fuoco e così via…
Il punto di partenza è stato il corpo, la fisicità dei singoli che abbraccia il testo, la storia e gli dà…corpo.

Docente: Antonio Santangelo

Adulti Cavezzo
lunedì 30 maggio ore 21.00
“Crociate”

Un continuo cercare, secondo alcuni, è l’unico modo per vivere davvero. Cercare, ch’è come dire desiderare, sfidare l’immobile possibile per qualcosa d’importante, fondamentale.
Nel Milleduecento migliaia di fanciulli partirono dalle algide desolazioni di un’Europa allibita per riscattare col miracolo di un’innocenza disarmata i luoghi più sacri della Cristianità. Quasi tutti offrirono la vita a un sogno e divennero una leggenda, una fiaba. Essi, da anonimi analfabeti, da menti opache e obbligatoriamente piccole, furono per pochi mesi soltanto, ma con una forza tale da abbacinare un’epoca e confondere e affascinare le successive.
Non tutte le battaglie spargono sangue, non tutte le imprese s’appesantiscono d’anni secolari: cosa significa sfidare, oggi, un’impigrita insoddisfazione, desiderare la serenità, reagire con una ricerca all’intorpidirsi dello spirito? Quanto spazio può esserci per una nostra crociata?

Docente: Francesco Bocchi


Adulti Base Modena
martedì 31 maggio ore 21.00
“L’ultimo viaggio di Capitan Sinbad” da Erri de Luca

Abbiamo provato a mettere in scena un testo teatrale contemporaneo che parli della nostra condizione umana e sociale e che metta in discussione il nostro quotidiano.
Fatti. Non visti al telegiornale ma raccontati, vissuti, presi per mano. Forse così riusciranno ad entrarci dentro, a farci aprire gli occhi e riflettere…che serva forse a questo il teatro?

Docente: Antonio Santangelo

ingresso gratuito

Teatro dei Venti, Via San Giovanni Bosco 150 – Modena
info@teatrodeiventi.it Tel. 059 7114312389 7993351

Posted by Teatro dei Venti / Posted on 19 mag
  • corsi, formazione, infanzia, Modena, Saggi, Teatro dei Venti
  • Post Comments 0