Teatro dei Venti - MODENA

Follow Us on

Gli spettacoli dell’Estate Modenese

Gli spettacoli dell’Estate Modenese

Giovedì 11 luglio con lo spettacolo di Roberto Abbiati  “Una tazza di mare in tempesta” inizia la nostra programmazione per l’Estate Modenese 2019, quattro appuntamenti gratuiti per un viaggio ideale tra generi, generazioni e storie di diversa provenienza, presso il Parchetto di Via San Giovanni Bosco e gli spazi adiacenti.
Si comincia con lo spettacolo di Abbiati tratto dal Moby Dick di Melville, in tre repliche per 18 spettatori ciascuna (prenotazione obbligatoria), si prosegue in 16 luglio con una versione site specific del nostro spettacolo di strada “Simurgh”; il 28 luglio ospitiamo in anteprima lo spettacolo “Mèlisse” della compagnia Teatro Ebasko; concludiamo il 30 luglio col nostro “Pentesilea”, sempre in versione site specific.

Con il contributo del comune di modena

Una tazza di mare in tempesta
spettacolo di Roberto Abbiati
4 repliche, per un massimo di 25 spettatori ciascuna

(replica straordinaria ore 19.15) Ore 20.00, 20.45, 21.30 @ Teatro dei Segni
Via San Giovanni Bosco 150/B

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.
345 6018277 – biglietteria@trasparenzefestival.it

Con Roberto Abbiati e Johannes Schlosser
liberamente tratto da Moby Dick di Melville
musiche e registrazioni a cura di Fabio Besana
scenografie costruite nei laboratori di scenotecnica di Armunia
produzione e comunicazione 369gradi
in coproduzione con Armunia Festival Costa degli Etruschi

Ogni volta che mi accorgo ad atteggiare le labbra al torvo, ogni volta che nell’anima scende come un novembre umido e piovigginoso, ogni volta che il malumore si fa tanto forte in me…
allora dico che è tempo di mettermi in mare al più presto.
Il rumore del mare. Cosa ti fa venire in mente il rumore del mare? Il Moby Dick di Melville. Un libro. Tutto il mare in un libro.
S’accende qualcosa ogni volta che lo si prende in mano, il libro, e allora poi si comincia a immaginare in grande, balene, velieri, oceani, via, le cose più esagerate.
Una piccola installazione, una piccola performance, per poco pubblico che assista a piccoli oggetti che evochino grandi cose.
Come se si fosse nella stiva di una baleniera.
Il mare. Che mare?
Il rumore del mare. Cosa ti fa venire in mente il rumore del mare?
Il Moby Dick di Melville. Un libro. Tutto il mare in un libro. – Roberto Abbiati.

www.robertoabbiati.it/biografia

Simurgh
spettacolo di strada del Teatro dei Venti (site specific)
ore 20.00 @ Parchetto San Giovanni Bosco, Modena

Con Oksana Casolari, Francesco Bocchi, Laura Bruni, Daniele De Blasis, Francesca Figini, Davide Filippi, Antonio Santangelo, Elisa Vignolo.
Musiche dal vivo: Luca Cacciatore e Igino L. Caselgrandi.
Regia: Stefano Tè. Consulenza alla regia: Mario Barzaghi. Consulenza alla drammaturgia: Francesco Chiantese.
Luci: Nicolò Fornasini. Costumi e accessori: Teatro dei Venti

Una produzione Teatro dei Venti. Co-prodotta da Teatro nel Bicchiere – Petit Festival Itinerante;
Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola; CERS – Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche.
Con il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

Simurgh è un sogno, una visione che nasce e svanisce davanti gli occhi del pubblico grazie a otto attori, due musicisti e a quegli elementi del teatro di strada capaci di donare al sogno lo stupore della magia. Trampoli, bastoni, macchine teatrali raccontano un mito di fondazione che viene dal Medio Oriente, tratto dal poema “Il Verbo degli uccelli”, un testo persiano del 1177 di Farid al-Din ‘Attar che narra della caduta della “città degli uccelli” in mezzo agli uomini e della nascita della loro guida, Simurgh.

Mèlisse / anteprima
di Teatro Ebasko
Ore 21.30 @ Parchetto San Giovanni Bosco, Modena

Attrici: Silvia Bazzini, Marzia D’Angeli, Martina Giampietri
Sound designer e live music: Domenico Pizzulo
Responsabile tecnico: Stefano Cane
Scenografie e costumi: Teatro Ebasko e Giano SRL
Consulenza alla drammaturgia: Gian Luca Nicoletta
Drammaturgia e Regia: Simone Bevilacqua

Tre donne, provenienti da epoche e culture diverse, accorpano alla funzione del rito, storie di vita quotidiana evocando il momento liminale fra la vita e il suo oltre. Una sposa-bambina, una rivoluzionaria, una madre in fuga si trovano nello stesso spazio a testimoniare l’ingiustizia sociale dell’essere donna. In una discesa verso i margini della società civile, le donne da dee statuarie diventano prostitute e streghe, curatrici sconfitte dei mali del mondo. I due aspetti dell’esistenza, quello materiale e quello spirituale, corrono paralleli senza potersi mai ricongiungere se non nel segreto del sabba, luogo fisico e mentale ai confini, nelle periferie dell’anima e delle civiltà di tutti i tempi.

Pentesilea
spettacolo di strada del Teatro dei Venti (site specific)
Ore 20.00 @ Parchetto San Giovanni Bosco, Modena

con Antonio Santangelo, Francesca Figini
Musiche dal vivo: Igino L. Caselgrandi
Scenografia e costumi: Emanuela Dall’Aglio. Assistente: Veronica Pastorino
Regia e drammaturgia: Stefano Tè
Consulenza regia e drammaturgia: Mario Barzaghi
Una produzione Teatro dei Venti con il sostegno della Regione Emilia-Romagna

Amore. Orrore. Fa rima. E chi ama di cuore può scambiare l’uno con l’altro. Sullo sfondo della Guerra di Troia, due figure, un uomo ed una donna, si sfidano a duello e si innamorano l’uno dell’altra. I due personaggi sono Achille, il più valoroso degli eroi greci, figura dalla virilità taurina, guerresca, forte collo, spalle e braccia scintillanti di metallo e Pentesilea, regina delle Amazzoni, colei che ama la pace ma opera lo strazio, metà furia e metà grazia.

Pentesilea è un atto unico per due trampolieri, due esseri che stanno a metà tra umano e animale, è il racconto di uno scontro tra guerrieri che arrivano a desiderare la morte dell’altro per il troppo amore. Il gioco scenico si snoda attraverso un contrappunto continuo di azioni dinamiche e suoni ritmati da due grossi tamburi medievali suonati dal vivo, a scandire il tempo ed il galoppo, degli assalti e delle fughe, abbandoni e furori che si susseguono impetuosi fino a lasciare il posto al grande silenzio finale.

tutti gli eventi sono a ingresso gratuito

Posted by Teatro dei Venti / Posted on 02 Lug
  • Comune di Modena, Estate Modenese, Modena, rassegna, Teatro dei Venti
  • Post Comments 0