Teatro dei Venti - MODENA

Follow Us on

Seminario di storia del teatro

Seminario di storia del teatro

Condotto da Gerardo Guccini

Parte il 21 gennaio il Seminario di storia del teatro condotto da Gerardo Guccini, presso la nostra sede di Via San Giovanni Bosco, 150 a Modena.
Il percorso, dal titolo “Piuttosto che gli dèi, tutti gli uomini considerali tuoi nemici” propone un ciclo di 4 incontri sulla storia del teatro letta attraverso due opere di Eschilo e Shakespeare, L’Orestea e L’Amleto.
Il Seminario è aperto ad attori, appassionati di teatro e chiunque voglia approfondire le tematiche proposte e fa parte della proposta di Alta Formazione per il 2016/2017.

Per chi scrivevano Eschilo e Shakespeare? Quali erano le loro responsabilità sceniche? Si preoccupavano delle immagini, dei colori, dei rumori? Cosa ci dicono l’Orestea e l’Amleto dei teatri per i quali sono stati scritti? I testi contengono più informazioni di un video, non soltanto descrivono quello che succedeva sulla scena, ma ci fanno capire i pensieri dell’autore, dell’attore e dello spettatore. Per farli parlare e rivelare quello che sanno, non c’è che una strada: leggerli ad alta voce, sentirsi dire le loro parole, capire che dentro ogni dramma ci sono percorsi e che una guida è necessaria.
I primi due incontri saranno dedicati all’Orestea i secondi due all’Amleto.
In primo luogo, ci si chiederà cosa Eschilo e Shakespeare sapevano di Oreste e di Amleto prima di mettere mano alle loro storie, come le fonti sono diventate dramma, come il teatro ha modificato o definito questi personaggi.

Al termine di ogni percorso si esamineranno alcune versioni contemporanee sullo stesso argomento: “L’Orestea africana” di Pasolini e “L’Orestea” di Ronconi; “L’Amleto” di Gassman e “Amleto a Gerusalemme” di Gabriele Vacis.

Nell’ambito di Trasparenze/AndanteFormazione

date e orari

21 gennaio 2017
4 febbraio 2017
4 marzo 2017
8 aprile 2017

Gli incontri si terranno sempre nella giornata di sabato dalle ore 10.00 alle 13.00.

Gerardo Guccini

Docente di Storia del teatro e dello spettacolo al DAMS di Bologna, nonché attento studioso e profondo conoscitore del teatro di narrazione.
Nel 1989 viene assunto come assistente tecnico presso l’Istituto di Studi Musicali e Teatrali dell’Università di Bologna che nel 1995 confluisce come CIMES nel Dip. di Musica e Spettacolo. In questa veste tiene un Laboratorio di Drammaturgia al quale partecipano numerosi artisti fra cui Marco Paolini che ha realizzato con la collaborazione drammaturgica di Guccini la nota “orazione civile” sul Vajont.
Dal 1989 al 1993 fa parte del comitato di direzione della rivista “Teatro e Storia”.
Nel 1995 fonda con Claudio Meldolesi il semestrale “Prove di Drammaturgia. Rivista di inchieste teatrali”. La pubblicazione, di proprietà del Dip. di Musica e Spettacolo, si propone di documentare i processi compositivi e le poetiche del teatro d’innovazione.
A partire dal 1996, divenuto funzionario, coordina l’insieme delle attività laboratoriali dell’Istituto, che comprendono iniziative di musica, teatro e cinema.
Nel 2000 diviene ricercatore presso il Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università di Bologna. A partire dallo stesso anno ottiene in affidamento l’insegnamento in Storia del Teatro e dello Spettacolo. L’affidamento gli viene confermato anche negli anni accademici 2001-2002, 2002-2003, 2003-2004, 2004-2005.
Negli anni 2003 e 2004 tiene moduli di Teoria teatrale e Drammaturgia nell’ambito del corso di alta formazione per registi lirici presso l’Accademia delle arti e dei mestieri, Fondazione Teatro alla Scala, Milano.
Nel 2002 viene nominato Responsabile Scientifico del CIMES (incarico che detiene tuttora).
Negli anni accademici 2006-2007, 2007-2008 svolge i corsi di Drammaturgia pratica e Teatri musicali, a partire dall’a.a. 2008-2009 tiene Storia del teatro e dello spettacolo e Teorie e tecniche della composizione drammatica.
Nel 2007 avvia svolge il progetto “Teatro e informazione”, che coinvolge fra gli altri i giornalisti Riccardo Iacoca, Milena Gabanelli e Gerardo Bombonato. Le iniziative comprendono spettacoli, incontri e un convegno i cui Atti vengono pubblicati su “Prove di drammaturgia”, n. 1/2008. Nel 2008 organizza una progettazione biennale dedicata alle “Scritture per la scena” in collaborazione con il Centro Universiteatrali dell’Università degli Studi di Messina e il Premio Riccione Teatro. La prima sezione del progetto comprende la prima rappresentazione assoluta del dramma L’esecuzione di Vittorio Franceschi e del monologo Alfabeto birmano di Stefano Massini, nonché la presenza di Matéi Visniec e la prima rappresentazione italiana di due suoi drammi Del sesso della donna come campo di battaglia della guerra in Bosnia e il Teatro decomposto.

info e iscrizioni

Per confermare l’iscrizione occorre versare un acconto di 50 euro.
In contanti presso la nostra sede o tramite bonifico (IBAN: IT54T0538712906000001870794).
Il saldo potrà essere effettuato al primo incontro (21 gennaio)

Teatro dei Venti
Via San Giovanni Bosco, 150
41121 Modena
059 7114312 – 389 7993351
info@teatrodeiventi.it

Posted by Teatro dei Venti / Posted on 21 nov
  • attori, corsi, Gerardo Guccini, Laboratori, Mario Barzaghi, Modena, Storia del Teatro, Teatro dei Venti
  • Post Comments 0